Loading Content . . .

Venerdì 20 Febbraio 2015. ROBERTO IZZO: violino, pedaliera, multi effetto e loops station, per uno spettacolo che fonde sacralità acustica, sperimentazione sonora dell’elettronica e manipolazione del suono. 

Bloser Live: Roberto Izzo il 20 febbraio con violinizzo

Inizio concerto ore 22.00 – prezzo ingresso: 10,00 €
Piazza Marsala 6r, Genova
PREVENDITE ON LINE (clicca qui)

Roberto Izzo solo Violin with Loops & Fx: VIOLINIZZO
Uno spettacolo che nasce dal desiderio di accostare il suono acustico del violino alla sperimentazione sonora dell’elettronica, e alla manipolazione del suono.
Con l’aiuto di una pedaliera multieffetto e di una loop station, i brani, quasi tutti originali, ispirandosi alla maniera compositiva di Philip Glass, ma con un sound tutto personale, si costruiscono via via, partendo da un groove o da una semplice cellula ritmica, diventando sempre più incalzanti, arrivando ad avere diverse sonorità: alcune ricche di ritmica, altre più orchestrali, altre ancora più ambient e di atmosfera lounge, a tratti dance.. il tutto suonato live, sul momento, senza l’ausilio di nessuna base.
Il violino, gioca a volte il ruolo del basso, a volte quello della chitarra o di una percussione, senza tralasciare effetti sonori, improvvisazione libera e melodie tematiche.


Biografia
Roberto Izzo, è nato nel Luglio del 1977. Si diploma in Violino nel Luglio 1998 presso il Conservatorio “S.Cecilia” di Roma sotto la guida del M° Camillo Grasso.
Inizia fin da giovanissimo, vincendo audizioni e concorsi a collaborare, sia come violino di fila che come solista, con le migliori orchestre italiane, come l’ Orchestra Filarmonica “Arturo Toscanini”, l’ Orchestra “Sinfonica di Sanremo”, il Teatro “Regio” di Parma e il Teatro “Carlo Felice” di Genova, col quale lavora stabilmente dal 2002 al 2009. Con queste orchestre ha la possibilità di esibirsi nei maggiori Teatri e Auditorium del mondo: Barcellona, Dortmund, Lucerna, Lione, Strasburgo, Tokyo, Osaka, Pechino, Shangai, Kuala Lumpur, Washington, Salisburgo, lavorando con direttori d’orchestra come Daniel Oren e Lorin Maazel.
Dopo gli studi in Conservatorio, oltre a perfezionare gli studi classici, porta avanti una strada musicale parallela fatta di interesse per il Pop-Rock, la musica Irlandese e Country, la composizione e l’arrangiamento, lo studio del Jazz e dell’ improvvisazione, prima nella classe di Jazz del Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova sotto la guida di Piero Leveratto, poi perfezionandosi con Enrico Pieranunzi in Italia e Alf Wilhelm Lundberg in Norvegia.
Collabora tra il 1998 e il 2002 con la cantante Irlandese Kay Mc Carthy, con la quale incide il disco “Am” e partecipa al Festival “Interceltique” di Lorient in Bretagna.
Nel 2005 vince il premio “Jazz Lighthouse” come miglior jazzista emergente, e viene invitato a partecipare, in varie formazioni, al “Sildajazz Festival” di Haugesund (Norvegia) tra il 2005 ed oggi.
In questi anni collabora in diversi progetti con Piero Leveratto, Rita Marcotulli, Stefano “cocco” Cantini, Mauro Grossi, Massimo Manzi, Ares Tavolazzi, Norchestra, Francesco Bearzatti, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti, Giovanni Ceccarelli, Daniele Di Gregorio, Marco Fadda, Cesare Picco, Mario Arcari, Gabriele Mirabassi, Flavio Boltro, esibendosi in festival come Veneto Jazz, Suoni delle Dolomiti, EJE di Cagliari.
Nel 2008 inizia una collaborazione con i New Trolls con i quali oltre ad incidere il disco di “Concerto Grosso The Seventh Season” e il DVD live “Trilogy” come primo violino solista, dirige dal vivo l’ orchestra de Baja California in Messico, per il festival “Baja Prog”, l’orchestra d’archi di Tokyo in Giappone, e la Pan Orchestra in Italia.
Nel 2006 dall’incontro a Genova con Stefano Cabrera, Raffaele Rebaudengo e Francesca Rapetti fonda il GnuQuartet, col quale inizia numerose collaborazioni in ambito Pop-Rock. Con il GnuQuartet infatti, ha al suo attivo progetti in corso, da poco terminati o in piena maturazione con Gino Paoli, La Crus, Simone Cristicchi, Motel Connection, Afterhours, Baustelle, L’Aura, New Trolls, Giulia Ottonello, Dolcenera, P.F.M., Niccolò Fabi, Neri Marcoré, Vittorio De Scalzi, Oscar Prudente, Meg, Morgan, Antonella Ruggiero, Samuele Bersani, Sarah Jane Morris, Boosta e Samuel dei Subsonica, Jovanotti, Pacifico, Malika Ayane, Nina Zilli, Nathalie, Giuliano Sangiorgi, Tiromancino e tanti altri.
Incide per Sony, Warner, Egea, Universal, partecipa a diverse trasmissioni televisive come Il Tornasole, CD Live, Domenica in, Che tempo che fa, Parla con me, Festival di Sanremo, Concerto del 1 Maggio a Roma, compone e registra diverse colonne sonore, anche come violino solista per spettacoli di danza e teatrali, il cinema e la TV.
Oltre alle collaborazioni, con il GnuQuartet ha all’attivo 3 lavori discografici, l’ultimo di questi, uscito nel 2011 e intitolato “Something Gnu”, è prodotto dall’etichetta francese “Bonsai Music”, distribuito da “Egea” per l’Italia e da “Harmonia Mundi” per il resto del mondo.


INFORMAZIONI AL PUBBLICO:
www.lilithassociazioneculturale.it

PREVENDITE ON LINE (clicca qui)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+