Loading Content . . .

Martedì 8 Marzo 2016.  Teatro Bloser presenta: Andrea Gado  che vestirà i panni di Eva per la festa delle donne. Stand-up comedy e cabaret surreale, insieme teatro e canzonette pop in un deliranteintreccio fra Beckett e Battiato, Copi e Claudio Baglioni.

eva

Teatro Bloser
Piazza Marsala 6r
ore: 21,00
ingresso: libero

EVA (8 marzo remix)

Di e con Andrea GADO
Una produzione GRUPPOLIMPIDO Ass.ne Culturale

Per la festa della donna EVA torna al Bloser.
EVA – la Primadonna ma anche tutte le altre donne “che da sempre l’uomo canta nelle canzonette” – è la vibrante risposta alla brutta, bruttissima musica che gira intorno, quella che rivuole la donna accasata e sottomessa mentre, in silenzio, spignatta in cucina e quindi, “quello che le donne non dicono” che è ora di gridarlo a squarciagola, prima che le cose si mettano davvero male!
Stand-up comedy e cabaret surreale, EVA cuce insieme teatro e canzonette pop in un delirante intreccio fra Beckett e Battiato, Copi e Claudio Baglioni.
“Tra vino bianco e vecchie canzoni”, Eva parla d’amore e di misoginia, di mancata parità dei sessi e di femminicidio, di puttane, di sante e di presunte vocazioni “per fare il mestiere”, fino a uno struggente finale, in cui suggerisce una possibile strada che porti, finalmente, l’uomo “a capirla, la donna. E forse ad amarla, la donna”.
EVA, tacchi bassi, occhiali scuri e vestitino nero.
EVA, agguerrita, scanzonata e sola contro il mondo.
EVA: si ride molto, si riflette quasi senza accorgersene e ci si commuove anche un po’.

Andrea Gado

Andrea Gado è attore, regista e performer nonché, dal 2003, modello pittorico all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova.
Insieme a Raffaella Russo, Gado è co-fondatore del progetto artistico Gruppolimpido (arrivato al suo ventesimo anno di attività) in cui si impegna sia nella direzione della didattica con un Laboratorio di formazione permanente (Laboratorio di Teatro e Libera Espressione diretto da Gado e Russo) sia nelle diverse produzioni di Gruppolimpido, sempre per la regia di Russo e sempre, fino al 2009, come attore e, spesso, coautore e assistente alla regia (“Via da qui”, 1998, “Kissing Otello” e “Dentro, 2000, “Bambini che dormono”, 2002 e, infine, “Quando non avrò più male”, 2009).
Dal 2010 comincia un percorso di studio e di ricerca artistica “in solitaria”. Nascono così, nel 2012, i surreali personaggi di EVA e del Conte Gadosky, portati in scena in un doppio spettacolo, “EVA (Il Delirante conte Gadosky nel Meraviglioso Paese delle Canzonette)”, progetto personale in cui Gado sintetizza 20 anni di percorso artistico e umano alla ricerca di una propria voce sempre più originale e autentica.
Attualmente sta lavorando al progetto “ADAM ORLOVSKY (Chi ha paura degli arcobaleni)”, monologo a tematica LGBT che proporrà in anteprima al LIFE festival 2016 .

Informazioni al pubblico

www.beautifulloser.it
teatrobloser@beautifulloser.it
in collaborazione con:
Cristina Cavalli

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+