Loading Content . . .

Giovedì 4 Febbraio 2015.  Teatro Bloser presenta: Andrea Gado  che vestirà i (pochi) panni del Conte Gadosky (mutande, colbacco, occhiali scuri, cappotto militare e vecchi scarponi).

gadosky

Teatro Bloser
Piazza Marsala 6r
ore: 21,00
ingresso: libero

GADOSKY improvviso CABARET

Andrea Gado, attore, regista e co-fondatore con Raffaella Russo del progetto artistico Gruppolimpido

Cabaret Surreale, nonché occasione di sane bevute, “Gadosky Improvviso CABARET” alternerà deliranti letture dai classici di Valentin (“Il teatro dei giardinieri”), Copi (“La notte di Madame Lucienne”) e Joe Orton ( “Quel che vide il maggiordomo”) a momenti di rottura assolutamente nonsense, in cui chiamerà il pubblico ad essere protagonista attivo della serata.
Complici del Conte Gadosky per la serata: il mitico LEGEND, chitarrista solitario, fantasma dei passati SanRemo, le testosteroniche SUPREMES, forse un gruppo di LIMPIDE VACCHE AL PASCOLO direttamente dal Lab. Di Teatro e Libera Espressione di GRUPPOLIMPIDO e, quasi certamente, l’immancabile alter-ego del Conte, EVA, la primadonna nonché tutte le donne che da sempre l’uomo canta nelle canzonette, che rileggerà la Susan di “un letto fra le lenticchie” di Alan Bennett.

Andrea Gado è attore, regista e co-fondatore con Raffaella Russo del progetto artistico Gruppolimpido Ass.ne Culturale, arrivato al suo ventesimo anno di attività. Da subito Gruppolimpido si muove in due precise direzioni: la didattica, con un Laboratorio di formazione permanente (Laboratorio di Teatro e Libera Espressione diretto da Gado e Russo) e la produzione spettacoli, per la regia di Russo e sempre, fino al 2009, la presenza di Gado come attore e, spesso, coautore e assistente alla regia.
Il Conte Gadosky nasce nel 2012 dall’esigenza di Gado di sintetizzare 20 anni di percorso artistico e umano in un progetto più personale, alla ricerca di una propria voce sempre più originale e autentica.
E’ nato così lo spettacolo “EVA (il Conte GADOSKY nel meraviglioso Paese delle canzonette)”, cabaret surreale sul rapporto uomo/donna a ritmo di musica, nonsense e cultura popolare.
il prossimo progetto di Andrea Gado è “Adam Orlovesky (Chi ha paura degli arcobaleni?)”, surreale riflessione in chiave pop e dolceamara su discriminazione, “diversa” sessualità e paura di realizzare la propria felicità.

Informazioni al pubblico

www.beautifulloser.it
teatrobloser@beautifulloser.it
in collaborazione con:
Cristina Cavalli

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+