Loading Content . . .

Giovedì 2 Marzo 2016.  Teatro Bloser presenta: Livorno, MODIGLIANI e “lo scherzo del secolo”
Di e con Antonello Taurino
Un omaggio in previsione della mostra su MODIGLIANI in programma a Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura dal 16 marzo al 16 luglio.

Locandina web-2

Teatro Bloser
inizio spettacolo: ore 21.00
Ingresso: € 13
Biglietti acquistabili su circuito Happy ticket
Per prenotazioni: 3356899169

LogoHtBloser

Trovato una sega

A trent’anni dai fatti, il racconto dell’incredibile sequenza di eventi, perfetta e casuale, che nell’estate 1984 portò al dragaggio del Fosso Reale alla ricerca di alcune sculture di Modigliani. A Livorno la conoscono tutti, questa storia: l’artista le avrebbe gettate laggiù nel 1909 in un moto d’ira per esser stato deriso dagli amici. Ma appunto, era solo una leggenda: al punto che dopo i primi giorni di inutili ricerche, Il Vernacoliere, con proverbiale senso dello sberleffo, titolava “Trovata una sega!”. Quando invece il 24 luglio 1984 avviene il miracoloso recupero di tre teste che portò a Livorno le Tv di tutto il mondo, niente dubbi più per i più grandi critici d’arte dell’epoca, che sanciscono in coro unanime: “sono di Modigliani!”.
Un mese dopo venne fuori lo scherzo alla Boccaccio: erano opera di tre studenti buontemponi e di un pittore scapestrato che ce le avevano buttate, perché “visto che ‘un trovavan nulla, sicchè abbiam deciso di falli trova’ quaccosa”. Un teatralissimo clima di invasamento collettivo, una morte mai chiarita e tanta comicità involontaria fanno da sfondo a quello che fu definito “Lo scherzo del secolo”

Antonello Taurino

Nato nel 1980 a Copertino (LE), si è laureato nel 2004 con 110/110 in Lettere Moderne presso l’Università di Lecce con una tesi su “Ritratto di Signora nell’opera teatrale di Carmelo Bene”. Si è diplomato nel 2005 in Chitarra Classica presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli, studiando con i docenti M. Felici e L. Micheli.

Ha pubblicato nel 2005 per Lupo Editore “Li Fatti ti Paese: bozzetti di vita a sud del sud”, raccolta di testi teatrali in vernacolo salentino. Alcune sue battute sono contenute nei libri “Le cicale 2006” e “Le cicale 2008”, di Gino & Michele, Kovalski Editore.

Ha partecipato dal 2003 al 2014 alla trasmissione “Zelig Off” di Canale 5 con il “Clerico Vagante”, “I mestieri più stupidi del mondo” e “Il Professore”. Con “Il Teatro senza Conflitto”, realizzato con Rubes, è approdato alle edizioni 2007 e 2008 di “Zelig Arcimboldi” su Canale 5, anche in qualità di autore di tutti i suoi testi. Ha vinto il Primo Premio assoluto al “Festival del Cabaret” di Aversa (2001) e il Premio della Critica al Festival del Cabaret “Città di Gallarate” (2003) e di Martina Franca (2011).

Ha conseguito il Diploma del Master triennale di specializzazione in Arte drammatica “SAT- La Scuola dopo il Teatro” 2005-2008 presso Akt-Zent (Berlino) e GITIS (Mosca), tenuta dal pedagogo russo Jurij Alschitz e nel 2010 quello presso la “Scuola Internazionale di Teatro-Kuniaki Ida (Milano). Inoltre si è formato con: CTKoreja, Jango Edwards, Emma Dante, Eugenio Allegri, Accademia “Paolo Grassi” , Paolo Rossi, Alfonso Santagata, Ecole Internationale “Jacques Lecoq” , The “Susan Batson Studio” (New York City).

E’ autore e interprete degli spettacoli comici “La Cosa Fissa” (2001), “Guasto” (2003), “Comedian” (2008, poi dal 2012 in tournèe anche a New York, Londra, Parigi, Amsterdam, Edimburgo); inoltre “Tuz & Bach” (2006), tratto da “Tre Sorelle”; “Poeti Folgorati, Reading su Luciano Folgore” (2007); “Ione” da Platone (2008); “Il Diavolo. Il sogno di Ivan Karamazov” (2008, finalista al Premio Calanchi , San Marino, 2009); “Miles Gloriosus: ovvero morire d’uranio impoverito”, (2011), sua prima pièce per il teatro, in scena anche al “Piccolo Teatro” di Milano, con cui ha vinto il Premio “Migliore Regia” al Festival Nazionale “Calandra” (2011) e il cui testo è stato pubblicato per “Scienza Express” con prefazione di Franca Rame; infine “Trovata una sega!” (2014), sulla vicenda dei “Falsi Modigliani” del 1984, che ha debuttato come finalista al Festival “Kilowatt 2014”, e in scena anch’esso al Piccolo Teatro Grassi in quanto selezionato anche nel Festival “Tramedautore 2015”.

In teatro ha lavorato con Jurij Alschitz (“Tre Sorelle” 2005); Cantieri Teatrali Koreja (“Sei Personaggi in cerca d’autore”, 2002 e “Il sogno di una notte di mezza estate”, 2005); Gianpiero Borgia (“Ritratto di Signora” di C. Bene, 2005 e “Escaping Hamlet”, 2007); Teatro dei Filodrammatici (“Taglich Brot” di G. Danckwart, “Babel Taxi” di M. Kacimi, “Khamsoun” di J. Baccar); Democomica (“Che bella Milano”, 2010). Inoltre: Pali e Dispari (“Favelas”, 2006); Sergio Sgrilli (“Neuro”, 2006); Alessandro Fullin (“Il Riso è Manifesto: Serata di Cabaret Difficilissimo”, 2007); Rubes (“Copertino Barghe senza conflitto”, 2008), Formattart (“La Nave dei Folli”, 2012).

Nel 2012 realizza “Monty Python’s Night” con la compagnia “Democomica”, spettacolo di cui cura anche la regia, con cui si è aggiudicato il 2° premio al Festival nazionale per gruppi comici “Premio Gianni Palladino”. Inoltre fa parte, con Claudio Batta, Diego Parassole e altri, del gruppo “Comici Associati”.

Dal 2010 è anche docente in corsi sull’uso di tecniche teatrali a beneficio dei più diversi ambiti lavorativi: scuola, cantieri, centri sportivi.

Informazioni al pubblico:

www.beautifulloser.it
teatrobloser@beautifulloser.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+